di Lisa Biondo

 

Tutti voi ricorderete il fatidico momento in cui in classe, morti dal caldo e vogliosi di scappare in vacanza, si aspettava con ansia il suono della campanella che segnava la fine di un altro anno scolastico. Per i più fortunati questa campanella voleva dire mare e sole e niente compiti per tre mesi… per altri semplicemente non doversi alzare alle sette ogni mattina.

Una cosa è certa… l’ultima campanella era per tutti gli studenti e continua ad esserlo ancor’oggi sinonimo di “arrusciata”. Il gavettone è infatti per gli studenti di elementari, medie e superiori, il modo per eccellenza di festeggiare la fine dell’anno scolastico.
Benché siano tutti preparati psicologicamente a tornare a casa completamente bagnati, il gavettone arriva sempre inaspettato. Secchi d’acqua, palloncini e qualsiasi altro recipiente, vengono riempiti fino all’orlo e lanciati verso i propri compagni che, urlando, corrono nel cortile della scuola.

Nel gioco “Ho fatto Splash” dovrete tornare indietro nel tempo a quel fatidico momento e, al suono della campanella, bagnare tutti gli avversari tirando palloncini pieni d’acqua.

Il gavettone nel gioco “Ho fatto Splash” ha delle regole ben precise: deve esplodere nel campo avversario!
Le due squadre, formate da 15 giocatori, avranno a disposizione 2 palloncini a testa. L’area di gioco (di 20 m) sarà divisa da una linea di metà campo. Al via, cinque giocatori per volta, lanceranno i primi palloncini verso la metà campo avversaria. E così i successivi cinque fino ad esaurimento dei palloncini.
La squadra acquisirà il punto solo se il palloncino avrà superato la linea di metà campo.

Vincerà la squadra che riuscirà, grazie ai lanci più lunghi, ad accumulare più punti. In caso di parità un giocatore per squadra ripeterà la sfida!

Condividi con i tuoi amici!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •