di Lisa Biondo

Spesso usata come metafora per indicare una disputa fra due contendenti in cui nessuna delle parti sia intenzionata a scendere a compromessi, il Tiro alla Fune è uno dei giochi più conosciuti al mondo.
In origine praticato in cerimonie propiziatrici, divenne un vero e proprio sport durante il periodo egizio, circa 2500 anni fa. Connesso alla simbologia delle «forze contrastanti» (bene-male; luce-ombra; cielo e terra) si diffuse in poco tempo nell’intero globo e se ne ebbero testimonianze dalla Grecia alla Cina, dalla Turchia alla Scandinavia. Fu anche disciplina Olimpica per 50 anni (dal 1870 al 1920) ed ancora oggi si gioca ogni due anni il campionato del mondo di tiro alla fune.
Pur essendo un “gioco di forza” non è riservato ai soli uomini, di fatti è molto popolare anche tra le donne e i bambini. Le svedesi sono imbattibili ai campionati mondiali femminili!

Le regole del tiro alla fune sono poche e semplici: i giocatori dovranno formare 2 squadre da 8 o 10 componenti. Dovranno allinearsi ai due capi della fune, sulla quale saranno indicati 3 punti: il punto centrale con segnale rosso; due punti equidistanti 4 metri dal centro con segnali blu.
L’obiettivo di ogni squadra per vincere sarà quello di tirare l’altra squadra dalla propria parte in modo che il punto blu più vicino agli avversari attraversi il centro del campo. Ma tirare la corda non è sufficiente al fine della vittoria: una squadra potrà vincere anche se l’avversario commette tre falli. Si commette fallo se uno dei giocatori si siede o tocca il terreno con parti del corpo all’infuori dei piedi. Inoltre ogni giocatore dovrà tenere la corda con entrambe le mani, con i palmi rivolti verso l’alto. La corda dovrà passare tra il corpo e la parte superiore del braccio. Se uno dei giocatori ostacolerà il movimento libero della corda, se la arrotolerà alle mani o se utilizzerà prese diverse sarà considerato fallo. Ogni tirata avrà una durata di 3 minuti ed una gara sarà composta da due tirate (o da tre in caso di pareggio).

Sarà la sola volta in cui l’affermazione “hai tirato troppo la corda” sarà un vero complimento!

Sei pronto a misurare la tua forza bruta?

Condividi con i tuoi amici!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •